Cerca nel blog

mercoledì 18 aprile 2018

Decorazioni di primavera: Finto bambù!

Sembra un bambù ma non lo è. In realtà si tratta di una talea di Dracena sanderiana, ripulita dalle foglie e coltivata in acqua. Si chiama Lucky Bambù e lo trovi nei garden center e supermercati. Ecco come coltivarlo al meglio.

Cosa c’è da sapere Quando fare la talea dalla pianta madre (dracena)? In autunno e primavera.
● Che acqua usare? Quella del rubinetto in genere è troppo calcarea, meglio usare quella distillata o piovana.
● Temperatura? L’ideale è tra i 15° e 25°.
● Esposizione ideale? Durante i mesi invernali, tenere in casa in piena luce, vicino alla finestra ma non al sole diretto. In estate vive bene all’aperto sul balcone all’ombra e al fresco.
● A cosa servono i sassolini? Come supporto per mantenere i rami in verticale. Non usare i sassi raccolti sulla spiaggia perché contengono molto sale che potrebbe danneggiare la nuova talea.
● Quali contenitori usare? Tutto dipende dalla lunghezza del ramo. Se è lungo oltre i 25 cm, suggeriamo un contenitore alto e stretto come una bottiglia del latte in vetro o un vaso cilindrico. Se è corto, i barattoli delle conserve o i bicchieri. Per un effetto giungla, raggruppa più vasi.
● Vanno concimate? Solo in primavera, una volta al mese con fertilizzante liquido.
● Se hanno le foglie scolorite, vuol dire che ricevono poca luce, cambiare posizione. Se il tronco ingiallisce, ridurre le concimazioni.
● L’acqua va cambiata? Ogni 15 giorni aggiungere nuova acqua e se diventa torbida, svuotare il contenitore, pulire tutto e mettere dell’acqua distillata.
● E se la compro già pronta? Deve essere una pianta sana con le foglie e i germogli verdi e freschi, e l’impianto radicale ben sviluppato di colore rossastro.
● Infine… Regalare un Lucky bambù augura buona fortuna, successo e forza d’animo. Coltivarlo sulla scrivania, a casa o in ufficio, porta calma e saggezza!
TAGLIA UNA TALEA

Con un coltello affilato, taglia, con un’angolazione di 45°, una porzione di ramo di Dracena lungo circa 30 cm. Elimina eventuali residui di foglie e lascia lo stelo pulito con 4 o 5 ‘nodi’ scoperti.
RUOTA E SIGILLA
Per far cicatrizzare la ‘ferita’ nella parte superiore, quella che rimarrà fuori dall’acqua, ruota il ramo di 180° e immergilo per 5 mm nella cera fusa. Lascia asciugare e poi ruota di nuovo.

METTI A BAGNO
Ora immergi la talea dalla parte tagliata a 45° in un vaso in vetro alto, aggiungi 1/3 di acqua distillata e qualche sassolino sul fondo. L’estremità con la cera deve rimanere nella parte superiore. Dopo qualche settimana, germoglierà!
Embed This

mercoledì 11 aprile 2018

Zerbino limone fai da te

Oggi personalizziamo un banale zerbino in uno a fetta di limone! Semplice, veloce – non impiegherete più di un oretta a realizzarlo – questo tutorial vi permetterà di creare un nuovo zerbino o di rinfrescarne uno vecchio e darò un benvenuto frizzante a chi entra in casa!

OCCORRENTE
Uno zerbino a forma di semicerchio (qui IKEA)
Vernice spray giallo limone
Vernice spray bianca
Carta spessa per creare lo stancil
REALIZZAZIONE
Mettere il tappeto sulla carta e tracciarne i contorni con una matita. Ritagliare.

Tracciare diversi punti a 4 cm dal bordo per creare un arco parallelo al bordo. Fare la stessa cosa poi, a 2 cm di distanza dal precedente arco.
Con un compasso tracciate un semicerchio in basso e procedete poi a disegnare gli spicchi di limone tra questi due limiti, arco superiore e semicerchio inferiore. Una volta completato, ritagliare.

Procedere ora alla verniciatura del fondo giallo. Passare almeno due mani prestando attenzione a che il colore venga uniforme. Lasciare asciugare molto bene almeno 24 ore.

A questo punto posizionare sul tappeto gli stencil precedentemente ritagliati tenendoli fermi con degli oggetti.

Spruzzate poi la vernice bianca, almeno 2 mani e lasciate asciugare perfettamente.

La vostra fetta di limone è pronta!
Embed This

domenica 1 aprile 2018

Romantico vintage: arredare Shabby Chic per la Pasqua!

Arredare la casa in stile romantico oggi significa arredare “Shabby Chic”. Ma cosa significa esattamente e a cosa ci si deve ispirare?
Shabby Chic significa letteralmente “Trasandato Chic” e negli ultimi anni è stato sempre più associato ad uno stile di vita romantico, carico di emozioni concentrato su valori genuini. Shabby-chic è uno stile che arreda con mobili e complementi d’arredo che hanno un che di antico, vissuto, old-fashioned, in cui le tracce del tempo non sono necessariamente autentiche, ma ben simulate e create appositamente: romantico e vintage insieme.
Per arredare una casa in stile shabby occorre in pratica il giusto mix tra rustico e romantico. L’ispirazione british è forte, in particolare ai cottage inglesi, che sono l’emblema dello stile shabby. Ma quali sono i punti fondamentali di un arredamento romantico shabby chic?
Prendiamo il salotto per esempio: le pareti dovranno avere rigorosamente toni chiari e pastello, come il beige, il rosa confetto, il crema, l’azzurrino o il bianco naturalmente, magari in una nuance avorio. Le stesse tonalità predominano nell’arredamento.
Il divano- rigorosamente bianco –  è protagonista del salotto, accompagnato da cuscini in tono oppure che virano sul grigio-azzurro. Per il tavolino potete ispirarvi ai modelli da thè all’inglese, con i piedi in ferro battutto e arricciati, e il piano in vetro. In alternativa, niente tavolino basso ma piuttosto arredate un angolo del salotto con un vero tavolo da thé e le sue sedie, sempre in ferro battuto, oppure in legno, tondo, con i piedi arcuati.
Niente mobili squadrati e angoli retti, ma curve e  piccoli riccioli.
Le sedie naturalmente si devono intonare: anche qui, il ferro battuto oppure il legno sono le opzioni, nessun’altro materiale è ‘ammesso’, con rivestimento della seduta sui toni del rosa.
La libreria sarà un mobile di antiquariato (o ben imitato) aperta ma con gli angoli scolpiti in modo da fare da contenitore, oppure con vetrina e ante, di quelle dove mettere il servizio da thé vittoriano, per intenderci, sempre in legno effetto ‘consumato’. Per completare l’opera, ornate i ripiani con vasi di fiori in porcellana, la tavola con centrini e porta frutta, quadri con paesaggi campestri o nature morte alle pareti, cestini e, immancabile dettaglio shabby-chic, una gabbia per uccellini in ferro battuto, dove potreste tenere un vaso di fiori.

Shabby chic
Bagno romantico
Magnifiche rose
Specchio dipinto
Sedia dipinta
Candele e fiori
Dettaglio letto romantico
Vintage
Vintage
Deliziose gabbie degli uccellini
Sedia ricoperta
Fini porcellane
Dettagli romantici
L’importanza dei dettagli
Apparecchiare romantico
Tavola romantica

Albero romantico
Embed This